mer. Ago 12th, 2020

Generale

Perrini: “Il calvario per la dialisi all’Asl di Taranto”

Nota del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Renato Perrini.

“L’emergenza Covid-19 ha imposto una serie di misure, limitazioni ed interventi necessari per contenere i contagi e scongiurarne la diffusione, ma che rischiano di produrre e determinare situazioni disumane se non adeguatamente bilanciati dal buon senso. Un esempio è fornito dai locali dell’Asl Taranto in viale Virgilio Santimedici, frequentati da un’utenza costretta a ripetute dialisi. Persone fragili nella loro salute costrette a lunghe ed estenuanti attese all’esterno, mentre gli accoglienti spazi all’interno rimangono deserti. In piena estate, al caldo, senza alcuna programmazione o appuntamenti scagionati per determinati orari. Una situazione sconcertante e intollerabile, che ho provveduto a segnalare al direttore generale dell’Asl alla ricerca di una soluzione necessaria e tempestiva”.

Perrini: “Ancora fermi i lavori per la Extramurale, Giannini intervenga”

Di seguito, una nota del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini.
“La consiliatura regionale si sta ormai avviando alle battute finali, e i cittadini dei comuni di Palagiano, Castellaneta, Palagianello e Mottola sono ancora in attesa dell’inizio dei lavori per la messa in sicurezza della SS7, conosciuta come ‘Extramurale’ , che in particolare nel tratto all’altezza del comune di Palagiano continua tristemente a mietere vittime, di tutte le età. Da quando sono entrato in consiglio ho condotto una lunga battaglia per cercare di fermare questa strage insopportabile, attraverso numerose interrogazioni e audizioni delle parti interessate, per focalizzare l’attenzione sulla criticità e pericolosità della SS7 e al tempo stesso accelerare l’iter per la realizzazione di due rotatorie per limitare la velocità, in assenza di semafori e di segnaletica adeguata. Si è arrivati così all’approvazione da parte del Progetto di Lavori di Razionalizzazione delle intersezioni site al Km 626+250 ed al Km 627+200 della Strada Statale 7’, mediante la realizzazione di 2 rotatorie. E poi alla gara d’appalto, regolarmente conclusa. Ma nonostante non ci siano più ostacoli di sorta e l’infrastruttura sia finanziata, i lavori tanto attesi da parte di una comunità duramente provata non sono ancora iniziati. Per questo sollecito ancora una volta l’assessore alle Infrastrutture Giovanni Giannini per imprimere l’accelerazione definitiva e garantire anche a questo angolo bistrattato di Puglia una sicurezza perlomeno decorosa, scongiurando la perdita di ulteriori vite umane”.

Sanità Massafra – “Mai più attese cocenti”

Sono stato questa mattina all’ospedale di #Massafra, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, per verificare di persona una situazione che mi sembrava inverosimile e incredibile, e che invece si è rivelata tristemente vera. Ho trovato, infatti, #decine e decine di #persone, per lo più anziani, tra loro anche malati #oncologici, in ordine sparso in attesa dell’apertura della farmacia all’interno della struttura, rigorosamente alle ore 10.30.
Persone #stremate e provate, che non arrivano nell’orario indicato perché altrimenti sarebbero costrette a una fila ancora più lunga e a disagi ancora maggiori.

È questa la #sanità #pubblica pugliese di cui andare fieri, presidente e assessore Michele #Emiliano? Secondo me è invece una sanità di cui vergognarsi, chiedendo scusa a quei cittadini ignorati e abbandonati nelle loro sofferenze e nella loro condizione. Per questo domani mi recherò dal direttore generale dell’Asl Taranto Stefano #Rossi per cercare e trovare soluzioni immediate in merito!!!

Trasporti, Perrini: “Per Giannini i tarantini non devono avere treni diretti, ma prendere coincidenze a Bari…assurdo!”

Dichiarazione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini.
“I treni da Taranto non partono e l’assessore regionale ai Trasporti Giannini ci dice che possiamo sempre prendere il treno da Bari e da Salerno, che sono ben collegate. E fa pure l’elenco delle coincidenze per Bari. Se solo prendesse il treno, l’assessore ai Trasporti, saprebbe che quelle coincidenze non servono a niente perché i treni per la Puglia sono sempre in ritardo.
Ma poi resta il problema dei problemi: per quale motivo i tarantini devono fare il cambio in altre città, mentre i baresi hanno un treno diretto? Anzi, tutti treni diretti? È semplicemente vergognoso che mentre Taranto durante il governo Emiliano è stata sempre più isolata, l’assessore regionale dica ai tarantini ‘potete prendere il treno da Bari’. E grazie!”.

Perrini: “Le comunità di recupero ancora dimenticate dal governo regionale”

Nota del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Renato Perrini.

“In Puglia l’emergenza Covid-19 sembra finalmente rientrata, al punto da permettere la pressoché generale – e doverosa – ripartenza dell’economia. Ma continua ad essere dimenticata dalla task force regionale la situazione delle comunità di recupero, ancora sottoposte a rigide, pesanti restrizioni per gli ospiti – il cui protocollo terapeutico e  di recupero continua ad essere stravolto – e per i loro familiari, con visite e ritorni a casa (che non sono da considerare gite premio, ma tappe preziose e fondamentali di un percorso di rinascita) tuttora negati.
Dopo i lunghi mesi di lockdown, la pressione psicologica è insostenibile al punto che in molte comunità si stanno registrando sempre più numerosi casi di abbandono, ed è una amara sconfitta per tutti.
Allo stesso tempo, anche nelle corsie degli ospedali si avverte, in particolare nei reparti che presentano le situazioni più drammatiche per la salute e l’equilibrio psicologico, la perdurante assenza dei volontari delle associazioni onlus riconosciute e già in possesso di convenzioni con le ASL. Umanità preziosa e sorridente che continua ad attendere il via libera al rientro tra le varie corsie – con la piena sicurezza oggi possibile dai controlli possibili e non più episodici – per poter riprendere un ruolo di fondamentale supporto e importanza, in parallelo con cure e terapie, interrotto a causa della pandemia prima, e di mancate decisioni adesso”.

Ospedale San. Cataldo

E’ possibile sapere i tempi per la realizzazione del nuovo #ospedale #SanCataldo? E nel frattempo perché la riconversione dell’ospedale #Moscati in #PoloOncologico è rimasta solo sulla carta? Perché il Moscati subisce il taglio del #ProntoSoccorso invece di potenziare i reparti e i macchinari?

Sono queste le domande che ho rivolto al presidente #Emiliano in un’interrogazione che ho depositato questa mattina.

Nell’attesa che la mega struttura del San Cataldo venga realizzata i malati di #Taranto e provincia hanno il diritto di essere curati nel loro comune, con tecnologie e personale adeguato alle criticità del territorio jonico.

DISCORSO SANITA’

Renato Perrini su facebook :

 

“Per me il diritto alla salute non va in vacanza: mi trovo qui all’ospedale Moscati in chiara emergenza strutturale (vedi foto) .

Presidente Emiliano la nostra sanità non regge proprio. E’ necessario intervenire a monte di ogni urgenza , i piccoli gesti/azioni valgono molto di più delle grandi opere a lungo termine.

Come spesso le ricordo, caro Presidente, non possiamo aspettare 10 anni, non possiamo aspettare la costruzione del nuovo ospedale per poter parlare di eccellenze.”

DISEGNO DI LEGGE SULLA BELLEZZA

Renato Perrini :

“Il disegno di legge sulla Bellezza, presentato nelle scorse ore dall’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, è un provvedimento che condivido e per il quale mi auguro ci sia il più ampio e trasversale consenso politico. Ne ho parlato con lui nei giorni scorsi e ho apprezzato molto le sue intenzioni.

È una legge che punta a valorizzare il nostro inestimabile patrimonio paesaggistico, artistico, culturale e storico, e che permetterebbe a Taranto, una città per tanti anni violentata, deturpata con orrori sociali e urbani, di fare un salto di qualità.

Le buone azioni non hanno mai colore politico!”

 

Categorie